Stacking

ELOGIO LUDICO
Stacking, termico tecnico utilizzato in chimica che indica il processo in cui vengono impilate le molecole aromatiche. In questo caso sto parlando di videogiochi e in particolare dell’ultimo lavoro di Tim Schafer (Monkey Island vi dice qualcosa?); una piccola opera video ludica in cui la sua genialità ha trovato nuovi spazi.

I PASSI DI UN PICCOLO GRANDE EROE
Il giocatore interpreterà la più piccola delle matrioske esistenti al mondo e l’avventura che dovrà affrontare lo coinvolgerà in tematiche sensibili e delicate come lo sfruttamento sul lavoro (compreso quello minorile). Fin dai primi istanti di gioco è possibile assaporare diverse metafore;  ed  è proprio quando si prende il joypad in mano che ci si rende conto di come un’idea semplice può divenire geniale. Se aggiunge tematiche come quelle appena citate non resta che elogiare la genialità di Tim Schafer.

“Stacking non solo è un gradevole videogioco, ma è un elogio ai film classici muti, al cinema espressionista  e ai profondi pensieri espressi da Dickens.”

Una piccola presenza (il protagonista), una voce indifferente (chi ascolterebbe un ragazzino povero?), la protesta e una grande rivoluzione. Sono solo alcuni elementi che caratterizzano Stacking e quando ci si rende conto che ogni singolo individuo avrà il suo valore sociale e funzionalità all’interno del gioco ci rendiamo conto come, sia nel passato che nel mondo attuale sono solo chi ha il potere può avere la meglio su tutti. Ma ogni singola rivoluzione inizia da piccoli passi. I piccoli movimenti del popolo diventano  sempre più grandi fino a coinvolgere un maggior numero di persone al punto tale da far sentire la propria forza. Una forza che saprà farsi valere sul potere.

UNA MATRIOSKA DENTRO L’ALTRA!
Il gioco si presenta con una grafica curata con ambienti in 3d esplorabili in tutte e tre le dimensioni. Stacking soddisfa sia in ambito visivo che sonoro e la giocabilità risulta semplice ed immediata. La gestione delle inquadrature sembra un po’ limitata ma non compromette il regolare svolgimento delle missioni da affrontare. Lo scopo del giocatore sarà quello di infilarsi dentro le varie matrioske ed utilizzare le abilità di ogni personaggio per risolvere le varie missioni e gli obiettivi secondari. Ogni singola matrioska ha un proprio comportamento e la loro caratterizzazione è davvero eccellente. Interessante la possibilità di affrontare varie situazioni di gioco in tre modi diversi così come la voglia di scoprire ogni singola matrioska.

DA NON PERDERE
In definitiva Stacking è una gran bella sorpresa. Un titolo ben realizzato, ricco di stile e soddisfacente sia dal punto di vista grafico che del sonoro. Il gameplay è semplice ed immediato, ma allo stesso tempo profondo e molto stimolante. Buono il livello di sfida che vi farà tenere alto l’interesse per l’intera durata del gioco. In definitiva Stacking non solo è un gradevole videogioco, ma è un elogio ai film classici muti, al cinema espressionista  e ai profondi pensieri espressi da Dickens. Consigliato!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...